Un pensiero dedicato ai più giovani :

La gioventù che non esce dal proprio paese, non ha che uno spirito tarpato…Ti esorterei ad accompagnarmi, per vedere le meraviglie di un mondo sconosciuto piuttosto che startene qui in una stupida indolenza, logorando la gioventù nell'inerzia che toglie ogni lena.

William Shakespeare

 

Consigli utili per intraprendere un viaggio

di Simonetta Neri


Certamente il viaggio è sinonimo di spensieratezza e allegria, è conoscenza del mondo e di gente con stili di vita e abitudini profondamente diverse tra loro. Ma per poter viaggiare con tranquillità e apprezzare fino in fondo ciò che si vede è consigliabile organizzarsi bene, possibilmente per tempo, avendo cura di mettere in valigia alcuni oggetti che possono tornare utili in qualsiasi posto ci si rechi e alcuni farmaci per evitare che l'insorgenza di problemi sanitari, anche lievi, possano rovinare la vacanza tanto attesa. Non è necessario portare molti medicinali ma quelli adeguati alle zone da visitare, facendo attenzione a prepararne una scorta sufficiente per coprire il fabbisogno durante tutto il periodo di soggiorno.

In alcuni casi è preferibile chiedere al proprio medico di fiducia di preparare una dichiarazione firmata, riguardante i farmaci portati, per evitare difficoltà all'entrata del paese di destinazione da parte delle autorità doganali.

Tre-quattro settimane prima di partire è bene verificare se occorrono vaccinazioni obbligatorie o raccomandate, consultando il Medico Specialista in Medicina dei Viaggi o il Centro Vaccinale dell'ASL.

Prima di partire è bene assicurarsi di aver messo in valigia i certificati importanti (Rh, gruppo sanguigno, allergie, intolleranza verso farmaci o alimenti, malattie particolari) e i certificati di vaccinazione.

I farmaci che non dovrebbero mai mancare in valigia sono i seguenti:

antinfluenzale/antipiretico, antibiotico a largo spettro, antidolorifico, cortisonico in caso di febbre molto alta o di reazione allergica, antidiarroico, fermenti lattici, lassativo, antinausea e antivomito, collirio rinfrescante monodose, repellente contro gli insetti, pomata antistaminica e/o antinfiammatoria e/o antibiotica, disinfettante spray, cotone, cerotti, siringhe, termometro, fazzoletti disinfettanti.

Un buon consiglio, sempre valido per evitare la Diarrea del Viaggiatore è: "lascia ciò che non puoi bollire o sbucciare…" e a tavola non bisogna mai dimenticare alcune sagge regole:

"Attenzione a ciò che mangi": bisogna evitare cibi freddi o riscaldati, buffet freddi di carne, pesce o molluschi, creme all'uovo o alla panna, salse crude all’uovo; si possono mangiare tranquillamente carne e pesce cotti bene e al momento, frutta sbucciata o lavata al momento, verdura cotta.

"Attenzione a ciò che bevi": spesso l'acqua del rubinetto (anche negli alberghi) e delle fontane non è potabile! Sempre meglio usare acqua minerale in bottiglie servite chiuse, sia a tavola sia per lavare i denti. Non usare ghiaccio.


 
 
  Site Map